FIUME TRINCEA D’ITALIA

Uscito l’ultimo lavoro di Pietro Cappellari sulla nascita del fascismo

La Herald Editore ha annunciato l’uscita dell’ultimo studio del ricercatore nettunese Dott. Pietro Cappellari: Fiume trincea d’Italia. Il diciannovismo e la questione adriatica: dalla protesta nazionale all’insurrezione fascista 1918-1922. Il volume di 680 pagine, 1.600 note al testo e 1.400 persone citate rappresenta la sedicesima pubblicazione del prolifico studioso di Nettuno, una pubblicazione destinata a diventare un caposaldo degli studi storici revisionisti sulla nascita del fascismo.

«Durante il 2019 – ha dichiarato Cappellari, Direttore del prestigioso periodico “L’Ultima Crociata” – ricorreranno una serie di centenari fondamentali per la storia della nostra Nazione: dalla fondazione dei Fasci all’Impresa di Fiume. Davanti a questi eventi ci è parso giusto ripercorrere la storia di quegli anni, cercando di riportare l’analisi dell’impresa dannunziana al centro di una nostra riflessione, superando schemi preconfezionati o interpretazioni cristallizzatesi nel duello “pro” o “contro”. Soprattutto, presentando il fiumanesimo – l’espressione politica di quell’esperienza rivoluzionaria – come una delle più originali componenti di quel complesso mondo che fu il “diciannovismo”. Il diciannovismo – da non confondere con il nazionalismo propriamente detto – fu l’evoluzione politica dell’interventismo di sinistra come sviluppatosi nel 1915. Repubblicani, socialisti, anarco-interventisti, sindacalisti rivoluzionari, all’indomani della Grande Guerra, si trovarono proiettati in una nuova dimensione politica in cui il valore della Nazione si elevò a “mito”, fondendosi con la tradizionale rivendicazione di una più vera ed alta giustizia sociale. Questa eterogenea galassia della sinistra nazionale – repubblicana, anticlericale ed antisocialista – produsse quattro movimenti caratteristici del diciannovismo: il futurismo politico, l’arditismo, il fascismo e, per l’appunto, il fiumanesimo.

D’Annunzio, nell’Estate 1919, fu colui che riuscì a tramutare in atto concreto quella “tentazione golpista” che si era sempre più diffusa nelle sfere militari e di cui si facevano propagandisti i nazionalisti. Riuscì a far convergere sulla sua persona anche tutti quei diciannovisti che si proponevano, da sinistra, l’abbattimento del Governo e – in molti casi – anche della Monarchia. La sintesi dei due estremi (nazionalismo e diciannovismo) fu trovata nella rivendicazione di Fiume italiana come progetto eversivo antigovernativo.

Essendo il fiumanesimo finito con la caduta della Reggenza (Natale di Sangue del 1920), fu il fascismo – ed in particolar modo lo squadrismo – ad ereditare quella visione del mondo e quel modo d’agire proprio di quella esperienza. Il 28 Ottobre 1922, quei propositi eversivi ereditati dall’esperienza fiumana ed assimilati dallo squadrismo, porteranno le camicie nere al potere. Anche in questo caso, il richiamo all’impresa fiumana non fu secondario e non fu limitato ai fascisti che insorgevano».

Il volume, che si inserisce nel pieno delle manifestazioni per il Centenario della fondazione dell’Associazione fra gli Arditi d’Italia (1° Gennaio 1919) e dei Fasci Italiani di Combattimento (23 Marzo 1919), rappresenta il primo studio di una serie che, nel corso dell’anno, vedranno luce allo scopo di far chiarezza su uno dei periodi più interessanti della storia italiana, superando la vulgata corrente che ha distorto e plagiato la realtà dei fatti. Un altro muro che viene giù. Per sempre.

Valeriana Rossellini

Per ordinazioni ed informazioni:

Telephone: +39.335.8019989

Mail: heraldeditore@gmail.com

PIANO DELL’OPERA

RINGRAZIAMENTI………………………………………………………………………… 11

INTRODUZIONE

Le origini di sinistra del fascismo………………………………………………………… 15

Il mito di Fiume………………………………………………………………………………. 16

Dal mito alla storia………………………………………………………………………….. 17

Mussolini: il Direttore de “L’Avanti!” fondatore dell’Impero……………………. 19

Dannunzianesimo o fiumanesimo?………………………………………………………. 33

Il fiumanesimo come fenomeno eversivo……………………………………………….. 38

L’asse fiumanesimo-fascismo……………………………………………………………… 42

Un’improbabile lettura……………………………………………………………………… 46

Da Fiume alla Repubblica Sociale: la rivoluzione corporativa…………………… 62

La “staffetta ideale”: futurismo-arditismo-fiumanesimo-fascismo………………. 68

La terza ondata (diciannovista) della Rivoluzione fascista………………………… 81

La Repubblica (diciannovista) di Mussolini…………………………………………… 91

Per l’Italia di domani……………………………………………………………………….. 98

CAPITOLO I: IL PROBLEMA DI FIUME

Nascita di una questione nazionale…………………………………………………….. 107

L’intervento francese………………………………………………………………………. 113

Fiume e il Patto di Londra……………………………………………………………….. 115

Il Partito Socialista………………………………………………………………………… 124

Gli Slavi………………………………………………………………………………………. 131

I movimenti nazionalpopolari……………………………………………………………. 135

L’arditismo…………………………………………………………………………………… 140

Il futurismo…………………………………………………………………………………… 148

CAPITOLO II: LA CONFERENZA DI PACE

Il wilsonismo………………………………………………………………………………… 155

La debolezza del Governo italiano…………………………………………………….. 164

Il colpo di mano su Spalato………………………………………………………………. 166

La nascita del fascismo……………………………………………………………………. 170

Un martire dimenticato…………………………………………………………………… 183

Il colloquio Ossoinack-Wilson…………………………………………………………… 184

La Vittoria mutilata………………………………………………………………………… 186

Il ritorno delle “radiose giornate” del 1915…………………………………………. 190

I fatti di Palo del Colle……………………………………………………………………. 195

La Legione Fiumana………………………………………………………………………. 196

Il Governo Nitti……………………………………………………………………………… 198

CAPITOLO III: LA CRISI DELL’ESTATE 1919

I propositi eversivi…………………………………………………………………………. 205

I propositi insurrezionali…………………………………………………………………. 210

Fiume come mezzo insurrezionale……………………………………………………… 213

I Vespri Fiumani……………………………………………………………………………. 214

La reazione di Nitti………………………………………………………………………… 218

Gli incidenti di Trieste dell’Agosto 1919 ……………………………………………..  220

I preparativi per il colpo di mano su Fiume…………………………………………. 226

La partenza delle truppe italiane……………………………………………………….. 228

La convergenza nazionalisti-diciannovisti……………………………………………. 230

Giochi politici……………………………………………………………………………….. 231

CAPITOLO IV: L’IMPRESA DI FIUME

La sedizione dannunziana………………………………………………………………… 239

La reazione del Governo………………………………………………………………….. 248

Il PSI e l’impresa di Fiume………………………………………………………………. 251

Il complotto slavo-socialista…………………………………………………………….. 252

L’investitura del Comandante…………………………………………………………… 254

La quiete dopo la tempesta………………………………………………………………. 257

CAPITOLO V: PROGETTI E PROPOSITI DELLA SEDIZIONE

DANNUNZIANA

Dal collasso dell’Esercito a quello del sistema……………………………………… 263

L’anniversario del 20 Settembre………………………………………………………… 271

Il Consiglio della Corona………………………………………………………………… 273

I progetti insurrezionali…………………………………………………………………… 279

La campagna elettorale dell’Autunno 1919………………………………………….. 285

Le elezioni amministrative di Fiume…………………………………………………… 289

CAPITOLO VI: LE ELEZIONI DEL NOVEMBRE 1919

Il primo martire fiumano…………………………………………………………………. 299

Il colpo di mano su Zara………………………………………………………………….. 300

Il trionfo del Partito Socialista………………………………………………………….. 301

La reazione antinazionalista…………………………………………………………….. 313

Mussolini in cerca di una soluzione……………………………………………………. 316

La rottura tra moderati ed estremisti………………………………………………….. 319

CAPITOLO VII: LA PRIMAVERA ROSSA DEL 1920

L’insurrezione anarco-sindacalista……………………………………………………. 327

La centralità dei Fasci…………………………………………………………………….. 332

La resurrezione dei Fasci………………………………………………………………… 334

La Repubblica di Fiume…………………………………………………………………… 338

Gli scioperi fiumani………………………………………………………………………… 341

La Conferenza di Sanremo e il Convegno di Pallanza…………………………….. 346

Il 1° Maggio 1920………………………………………………………………………….. 349

Il congresso fascista di Milano………………………………………………………….. 354

La violenza levatrice della storia……………………………………………………….. 363

Il 24 Maggio 1920………………………………………………………………………….. 370

CAPITOLO VIII: IL RITORNO DI GIOLITTI

La caduta di Nitti…………………………………………………………………………… 377

I fatti di Trieste e Ancona…………………………………………………………………. 378

Gli Arditi d’Italia in cerca di una dimensione politica……………………………. 382

Monta la reazione………………………………………………………………………….. 386

L’incendio del Balkan……………………………………………………………………… 388

Il Fascio fiumano…………………………………………………………………………… 392

Lo sciopero di Trieste……………………………………………………………………… 393

La Reggenza del Carnaro………………………………………………………………… 306

La costituzione fiumana…………………………………………………………………… 398

L’occupazione delle fabbriche………………………………………………………….. 400

Nuovi tentativi insurrezionali……………………………………………………………. 404

L’esordio dello squadrismo………………………………………………………………. 406

CAPITOLO IX: IL TRATTATO DI RAPALLO

L’accordo “italo-serbo”………………………………………………………………….. 415

La reazione dannunziana…………………………………………………………………. 422

La reazione degli iugoslavisti……………………………………………………………. 424

Il Fascio dannunziano di Fiume………………………………………………………… 425

Il Natale di Sangue…………………………………………………………………………. 427

I socialisti davanti alla sconfitta di d’Annunzio…………………………………….. 436

CAPITOLO X: L’ASCESA DEL FASCISMO

Fiume “libera”……………………………………………………………………………… 441

Il Legionario squadrista………………………………………………………………….. 447

Il comunismo in Venezia Giulia…………………………………………………………. 460

La ripresa del fascismo di frontiera……………………………………………………. 462

Il rilancio dell’A.N.A.I…………………………………………………………………….. 468

CAPITOLO XI: L’AVVENTO DELLO SQUADRISMO

La campagna elettorale del 1921………………………………………………………. 481

Martiri fiumani e fascisti…………………………………………………………………. 484

Dannunziani antifascisti: il caso di Parma…………………………………………… 488

Lo scontro elettorale nelle piazze………………………………………………………. 497

Le elezioni fiumane del 24 Aprile 1921……………………………………………….. 506

CAPITOLO XII: IL FASCISMO IN PARLAMENTO

Le elezioni politiche del 1921……………………………………………………………. 515

Le elezioni al confine orientale…………………………………………………………. 517

La sfida diciannovista……………………………………………………………………… 520

Il ritorno della questione fiumana……………………………………………………… 522

La nuova via dell’arditismo……………………………………………………………… 527

Gli “Arditi” rossi…………………………………………………………………………… 534

La resa dei conti con i repubblicani……………………………………………………. 542

La caduta di Giolitti e il patto di pacificazione……………………………………… 551

Teo Ventin, Legionario e fascista………………………………………………………. 555

Il ritorno di Zanella………………………………………………………………………… 557

La nascita del Partito Nazionale Fascista……………………………………………. 559

La radicalizzazione delle posizioni…………………………………………………….. 571

CAPITOLO XIII: IL PRIMO COLPO DI STATO FASCISTA

Le elezioni amministrative giuliane……………………………………………………. 579

L’azione squadrista a Fiume…………………………………………………………….. 581

L’insurrezione fiumana……………………………………………………………………. 583

Il Governo rivoluzionario fiumano…………………………………………………….. 589

Le conseguenze del colpo di Stato fascista…………………………………………… 591

La quiete fiumana………………………………………………………………………….. 593

L’addio di Marsich…………………………………………………………………………. 594

Legionari e squadristi: gli uni contro gli altri felicemente armati?……………. 599

CAPITOLO XIV: IL SECONDO COLPO DI STATO FASCISTA

La liquidazione dell’opposizione……………………………………………………….. 609

La “realizzazione” del progetto eversivo fiumano…………………………………. 613

L’eclissi dei diciannovisti antimussoliniani………………………………………….. 617

La Marcia (diciannovista) su Roma……………………………………………………. 621

L’opposizione nazionalista al fascismo……………………………………………….. 629

“100.000 fucili” puntati su Roma………………………………………………………. 631

Gli ultimi diciannovisti……………………………………………………………………. 634

La soluzione della questione fiumana…………………………………………………. 639

APPENDICE

Documento n. 1: I Legionari fiumani caduti per la Causa della Rivoluzione

fascista………………………………………………………………………………………… 649

Documento n. 2: Gli Arditi di Guerra caduti per la Causa della Rivoluzione

fascista………………………………………………………………………………………… 650

Documento n. 3: I Volontari di Guerra caduti per la Causa della Rivoluzione

fascista………………………………………………………………………………………… 651

INDICE DEI NOMI……………………………………………………………………….. 653

BIBLIOGRAFIA…………………………………………………………………………… 669

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...